Il teorema dei cinque secondi

gelato caduto

Il teorema dei cinque secondi (TCS) afferma che i batteri hanno bisogno di almeno cinque secondi per aderire a un qualsiasi alimento caduto per terra. Se si riesce a raccogliere il cibo prima di questo tempo è ancora possibile ingurgitarlo.

Se non si è abbastanza veloci e non si riesce ad applicare il TCS, è ancora possibile salvare l’alimento caduto: infatti entro i venti secondi i legami dei batteri al cibo sono ancora deboli e si possono spezzare soffiandoci sopra, dal momento che i germi non resistono al vento.

Se non si riesce a eseguire nemmeno questo passaggio, il cibo è da considerarsi contaminato. A quel punto sarà bene somministrarlo al proprio animale domestico, sia esso un cane, un gatto o un criceto. È infatti dimostrato che gli animali domestici non conoscono il teorema dei cinque secondi.

Contrassegnato da tag , , , , ,

2 thoughts on “Il teorema dei cinque secondi

  1. Godot scrive:

    Certo… la nota TCS! Come dimenticarla…

  2. vetrocolato scrive:

    Scherzi, sono fulminea quando si tratta di cibo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: