Incipit: Storia naturale dei giganti

Il classico gigante è otto metri circa, con individui anche di dieci, salvo anomalie; e compare chiaramente e distintamente nel 1478, in Italia. Quando si presentano fanno impressione; e anche quando cadono morti fanno impressione, per lo sconquasso, per i danni ai centri abitati, ai pedoni, alle donne, ai minori, che possono restarci sotto. Anche i cavalieri, se non sono svelti a levarsi, possono rimanere schiacciati; e corrono qualche rischio anche i paladini di Carlo Magno, che sono specializzati nella bonifica del territorio, ma che a volte dopo lo scontro, dopo averli tagliati alla base e fatti crollare, non ti tolgono dall’area vicinale abbastanza in fretta.

Ermanno Cavazzoni, Storia naturale dei giganti, Guanda, 2007.

Contrassegnato da tag , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: