Come non detto

Che cos’è un poema musivo ipertestuale? Fino a poco tempo fa non lo sapevo e non me l’ero mai nemmeno chiesto. Poi ho scoperto Come non detto (visitatelo e fatevi un’idea). E allora mi son chiesto: perché una cosa del genere? Perché? Perché di sì, mi son risposto, perché questa è un’opera monumentale e un monumento al rimando e un rimando alla cultura del rimando, fatta solo di citazioni e ricorrere di parole, e ti ci perdi un po’, oh se ti ci perdi.
Una cosa fatta bene, eh, che potete pure scaricare in formato epub, e poi l’esautoratore (sic) dell’opera, Marco Cetera (che invidia per quel cognome: fossi in lui non esiterei a firmarmi etc. etc.), c’avrà perso tanto tempo e tanta salute a comporre questo immane malloppo, ne son certo: indi visitate il sito, leggetelo, esploratelo, via, ne vale la pena.

[Enrico Mazzardi]

Contrassegnato da tag , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: