Il dolce stilnovo

Dal punto di vista dei costumi sessuali, il dolce stilnovo è come si dice un punto di non ritorno. Da allora in tutto il mondo si cerca di rimaterializzarle, Beatrice, Laura, Selvaggia di Cino e Giovanna di Guido, e tutte le altre donne dei letterati stilnovisti, ma è difficile; almeno fino adesso non ci è riuscito nessuno. Neanche il sessantotto. E sarà dura.

Tutto l’esercito di uomini timidi, maldestri, sofisticati e pusillanimi, tutti quei complessi di inferiorità, l’ansia da prestazione, le nevrosi da gelosia, le patologie da deficit erettile o quelle da priapismo permanente dei politici contemporanei, le concessionarie di fuoristrada americani, di mercedes e bmw e porsche e via discorrendo su altri prodotti del consumismo estetico, sono tutti effetti del dolce stilnovo.

Cioè, han fatto più danni Dante Alighieri, Cino da Pistoia e Guido Cavalcanti  e, appena dopo, il petrarchismo che ha ipnotizzato l’Italia e si è sparso per la Francia e l’Inghilterra, che tutti i sociologi e sessuologi e antropologi del giorno d’oggi che ti dicono che l’uomo moderno soffre la vita di relazione, soffre il rapporto di coppia, soffre l’intimità, soffre il confronto, deve circondarsi di certezze e beni materiali. Sfido: provate voi a trovarvi in intimità con una metafora dell’amor divino se siete poi capaci di combinare.

[Paolo Colagrande, Fìdeg, Alet]

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: