Gli ultimi giorni di Gheddafi

di Enrico Mazzardi

Lo immagino così

chiuso nel suo bunker

sotto chili di calcestruzzo

cemento

detriti

macerie in potenza.

Aspetta la fine

seduto a un tavolino dorato

con gli occhi annacquati

nell’ultimo sorso di Pepsi Cola

vestito come Sergent Pepper

perso tra le note degli spari

e quelle di Smooth Criminal.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: