Consigli di Natale

Su l’Insolito (www.linsolito.net) è uscita una interessante classifica dei libri consigliati come regalo per Natale. Ovviamente ci siamo anche noi di Tupolev! a dir la nostra.

Mattia Filippini, della rivista “Tupolev”, rivistatupolev.wordpress.com.

1. Il sosia laterale di Paolo Albani (Bonnard) Una raccolta di finte recensioni di altrettanti improbabili (e quindi probabilissimi) testi di saggistica e narrativa. Tra tutte spicca quella in cui si delinea il concetto di sosia laterale: sosia laterale è colui che possiede tutte le peculiarità di un volto noto, tranne che per una fondamentale differenza. Potrà capitare allora di incontrare per strada una madre Teresa di Calcutta senza rughe o con una spiccata cattiveria d’animo. Ci si stupirà di quanto spesso questo accada: stamattina, per esempio, sull’autobus, ho visto Hitler. Solo che aveva i rasta.
Rapsodia su un solo tema2. Rapsodia su un solo tema di Claudio Morandini (Manni) Un giovane compositore americano decide di andare in Russia a intervistare il vecchio compositore Rafail Dvoinikov; ne salterà fuori un’intervista in cui si parla con una straordinaria competenza di musica e composizione, ma anche di amore e della terribile censura che il regime stalinista imponeva ai suoi artisti. Tra annotazioni, sbobinature e pezzi di diario ci si affeziona ai personaggi, fino ad arrivare a un finale che lascia a bocca aperta. Poi ci si sente ignoranti, a non conoscere il compositore Dvoinikov e la sua famosa composizione “Rapsodia su un solo tema”; allora si corre su Wikipedia a cercare informazioni. E si scopre che è tutta un’invenzione.


3. A Bologna le bici erano come i cani di Paolo Nori (Ediciclo) Paolo Nori ci racconta, come già aveva fatto con I malcontenti, quello che succede nel palazzo in cui abita. Questa volta la vicenda è quella di un ex-meccanico di biciclette che gli porta dei nastri registrati in cui cerca di spiegare al figlio, che non vede da tempo, che non è suo figlio. Sullo sfondo  delle sbobinature ci sono i pensieri spiazzanti della figlia di Nori e una dichiarazione d’amore per la bicicletta, vera protagonista del romanzo.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: