Parlano di noi su Bologna Magazine

Ecco un articolo su Teflon, sotto forma d’intervista ad uno dei due fondatori della rivista, Enrico Mazzardi, che poi sarei io. L’articolo originale, riportato integralmente di seguito, lo trovate comodamente cliccando su questa frase.

Il nuovo numero di Teflon – la rivista letteraria nata sotto le due torri – è dedicato ai Reclami. A presentarlo ai lettori di Bologna Magazine, c’è Enrico Mazzardi, scrittore underground,  fondatore e curatore (insieme a Mattia Filippini) di quello che sta diventando uno degli osservatori più interessanti della letteratura emergente (o sommersa) italiana.

L’ultimo numero di Teflon riguarda un genere che ha conosciuto da sempre grande prolificità nell’Italia postunitaria: il reclamo, figlio primogenito della lamentela, cugino alla lontana della rovina. Sono sempre rimasto deluso dal fatto che questo filone paraletterario non sia mai stato trattato col riguardo che gli sarebbe dovuto: così, nel nostro piccolo, abbiamo provato a rimediare a questo tremendo torto.”

Basterà una breve lettura per accorgersi che la rivista accoglie l’idea di una letteratura borderline, spesso ignorata dal potere editoriale.

Una delle idee fondanti della rivista Teflon del resto è quella di andare alla ricerca di quegli angoli in cui la letteratura s’incontra con la paraletteratura: un territorio di scambi confusi tremendamente affascinante. L’obiettivo di Teflon dall’anno prossimo sarà non a caso di concentrarsi il più possibile sull’approfondimento di ambiti letterari sperimentali, di confine. Ad esempio la paraletteratura offertaci dai post-it.”

Periodicamente, Teflon bandisce un concorso a tema. Stavolta è l’ora degli Anni Zero. Su questo tema, è possibile inviare una recensione, un racconto, una fotografia, un’illustrazione o una poesia a teflonrivista@yahoo.it.

Il prossimo bando sarà in controtendenza rispetto a quelli lanciati in questo nostro primo anno. Con Equazioni ci siamo appellati alla matematica, con Fine del mondo abbiamo sondato le nuove spinte millenaristiche, con Reclami abbiamo colto il frutto artistico dell’incontro tra il nostro paese sferragliante e la quintessenza del carattere italico. Ora, con Memorie dagli Anni Zero, vogliamo concederci un momento riflessivo, in concomitanza col nostro primo compleanno e la fine del decennio, per vedere cosa ci è rimasto nelle tasche e sotto le scarpe di questi infausti ultimi dieci anni.”

Un saluto a Enrico Mazzardi e un sincero augurio affinchè questa rivista abbia lunga vita.

Luigia Bencivenga

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: