Come abbiamo vinto la guerra

di Mattia Filippini

Cavallo Radio (Settembre 1931) L’ultimo ritrovato in fatto di ricezione e trasmissione è stato progettato dai genieri del corpo Radio della cavalleria americana. L’antenna è arrotolata attorno a un breve bastone, mentre il resto della strumentazione è trasportata dalla sella, come mostra l’illustrazione.

Popcorn automatici (Settembre 1939) Un tovagliolo è  fornito assieme ad ogni confezione di popcorn imburrati, grazie all’invenzione di Aston L. Moore della South Bend. La scatola di popcorn ha uno spazio attraverso il quale si può estrarre il tovagliolo, che si trova tra la scatola e la carta oleata che contiene i popcorn. Grazie a questo i nostri soldati al fronte non dovranno più mettere dita unte sui loro grilletti!

Piccioni mimetici (Gennaio 1941) Piccioni con camuffamento, con un piumaggio chiazzato per renderli invisibili a un tiratore nemico, sono stati sviluppati per le comunicazioni d’emergenza dell’esercito dal capitano Ray R. Delhauer, un esperto di piccioni dell’esercito americano ormai in pensione. Tramite l’incrocio di diverse razze è possibile produrre diverse combinazioni di piumaggio, per piccioni virtualmente invisibili.

Scatola antigas per animali domestici (Ottobre 1939) La protezione anti-attacchi sviluppata per proteggere i civili in caso di improvviso attacco con gas tossici è stata estesa anche agli animali domestici. Recentemente, Marcus Le Touche, proprietario di un cane a Charlton, ha sviluppato una cuccia portabile anti-gas nella quale il suo cane sarà al sicuro da qualsiasi fumo tossico.

Ciclista mascherato (Giugno 1936) Suonando un rumoroso allarme attraverso un altoparlante agganciato al manubrio della sua bicicletta, un ciclista mascherato girerà per le strade di Londra, come un moderno Paul Revere, per testare l’efficacia del nuovo metodo per avvisare la popolazione di un attacco con il gas. Equipaggiato con una maschera e un respiratore, il ciclista avviserà del pericolo attraverso un microfono installato dentro la maschera e collegato con l’altoparlante a batteria.

Effetto notte (Dicembre 1940) Per imparare a combattere al buio, gli allievi di un’unità inglese indossano speciali occhiali offuscati durante le manovre giornaliere. Una volta montate lenti scure, gli occhiali riproducono le condizioni di visibilità che si potrebbero trovare di notte. In questo modo i giovani soldati imparano a riconoscere il paesaggio per come appare con l’oscurità, e acquisiscono esperienza nel tiro “a braccio”, senza cioè poter vedere il loro mirino. Nella fotografia alcune reclute stanno indossando gli occhiali che tramutano il giorno in notte.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: